NON RESPONSABILITA DEL DATORE DI LAVORO

Profondimenti e news sul settore della sicurezza sul lavoro

NON RESPONSABILITA DEL DATORE DI LAVORO

 

 

Il datore di lavoro che dota i lavoratori dei presidi antinfortunistici non è responsabile degli infortuni ai lavoratori che non hanno usato le misure di protezione. Così si è pronunciata la Corte di Cassazione con sentenza nr. 8861/2013

Se la condotta del dipendente risulta inadeguata, non si può valutare il concorso di colpa del datore di lavoro che, in base ai giudici della Cassazione, non può appurare costantemente che il lavoratore impieghi i presidi antinfortunistici assegnati.
Nel caso analizzato dalla Cassazione, il lavoratore durante l’attività lavorativa  si era infortunato perché all'improvviso si era tolto le misure di protezione.
La Corte ha giudicato pertanto non prevedibile ed irregolare il comportamento del lavoratore e contemporaneamente ha constatato che il datore di lavoro aveva posto in essere tutte le misure per evitare il danno. Aveva, infatti,  dotato il dipendente degli indispensabili e obbligatori  mezzi di protezione, dato formazione e istruzioni sul loro uso e controllato l’applicazione delle istruzioni. I giudici, però, hanno asserito che il datore di lavoro non avrebbe potuto controllare ininterrottamente l’utilizzo delle misure di protezione. Questa è stata la motivazione in base alla quale è stata esclusa la responsabilità del datore di lavoro nell’infortunio del lavoratore.

 

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti del sito. Info OK