OPERAZIONE MATTONE SICURO

Profondimenti e news sul settore della sicurezza sul lavoro

OPERAZIONE MATTONE SICURO

 

 

Saranno circa 15.000 le imprese edili e i cantieri su tutto il territorio, che dovranno essere controllati dai funzionari del Ministero del lavoro e Comandi provinciali dei Carabinieri nell’ambito dell’Operazione Mattone Sicuro.
Le ispezioni saranno mirate al contrasto dell’impiego di lavoratori irregolari o in nero, appalti illeciti, nonché al contenimento del fenomeno infortunistico, attraverso la verifica delle condizioni di lavoro, documentale e formativo anche sotto il profilo della prevenzione.
I Comandi provinciali dei Carabinieri e le Direzioni territoriali del lavoro (DTL) lavoreranno di concerto a livello regionale per la realizzazione dei controlli pianificati
La vigilanza , si prevede partirà dal 21 maggio al 30 settembre 2012 e avrà l’obiettivo di sottoporre a controllo almeno n. 15.000 aziende edili dislocate su tutto il territorio. Le attività ispettive e di sospensione del lavoro,  sono normate  dall' art. 14 del D.Lgs.81/08 e ss.mm.i. oltre che dalla Circolare 33 del 10 novembre 2009  che riguarda nello specifico i provvedimenti di sospensione delle attività imprenditoriali di cui all'art.14 come modificato dall'art. 11 del D.Lgs n.106/2009. Il numero di visite ispettive che saranno attivate per ogni regione sono:
 Abruzzo 820,  Basilicata 210, Calabria 890, Campania 1.950, Emilia Romagna 950, Friuli Venezia Giulia 370, Lazio 1.120, Liguria 800, Lombardia 1.200, Marche 600, Molise 290, Piemonte 1.160, Puglia 1.670, Toscana 1.280, Sardegna 1.180, Umbria 310, Valle D’Aosta 20, Veneto 680.

 

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti del sito. Info OK