DONNE CHE VINCONO

Profondimenti e news sul settore della sicurezza sul lavoro

DONNE CHE VINCONO

 

 

E’ con piacere, stima e riconoscenza che presentiamo e pubblichiamo quanto l’ANMIL e INAIL in collaborazione con sensibili professionisti ha prodotto, un sentito ringraziamento alla Dott.ssa Debora Nogara per l’interessamento e la collaborazione, da parte della nostra società  che svolge la propria attività con la consapevolezza che la sicurezza fonda le proprie radici sulla cultura e, a tale scopo, è sempre alla ricerca di chi si fa portavoce, lavora e diffonde tale virtù.

Un ringraziamento particolare alla Dott.ssa   De Maffutiis Responsabile Comunicazione dell’ANMIL e Dott.ssa Laura Bernardi che hanno reso possibile la divulgazione dell’opera.

Tutto il materiale divulgato è di proprietà dell’ANMIL, così come testi e storie, potrete inoltre seguire tutte le attività che l’associazione persegue visitando il sito www.anmil.it


La Direzione Secur Group srl Carlos Mastrascusa

 

 

“Donne che Vincono”

Un anno di donne straordinarie. Donne da conoscere un mese dopo l’altro,

con la loro fragilità, la loro rabbia, la loro forza.

Donne che sono state colpite duramente nel fisico e nell’anima, ma che hanno

sempre rialzato la testa e si sono mostrate fiere all’obiettivo della fotografa

Tiziana Luxardo a fianco delle ragazze di Miss Italia.

L’ennesimo calendario fotografico? Sì, ma questo calendario foto(bio)grafico

esce dagli schemi, perché accosta mondi apparentemente lontanissimi

e inconciliabili.

ANMIL e INAIL li hanno fatti comunicare, spiazzando certamente molti:

le giovani vincitrici di Miss Italia non vivono solo di passerelle.

Si sono fatte partecipi di un problema sociale contribuendo a tenere accesi

i riflettori sul problema della salute e sicurezza sul lavoro e, in particolare,

sulla condizione della donna che lavora e si infortuna.

In questo calendario le Miss cedono il passo e si mettono in seconda fila a

guardare altre donne, belle e coraggiose, la cui invalidità si è conciliata con

la consapevolezza e la stima di se stesse.

Questo calendario ha trovato la bellezza dove nessuno la va a cercare. Le foto

in esso contenute ci insegnano che lungo il cammino si trovano solidarietà

impensabili o forse solo impensate dai più.

C’è una qualità della vita che si può riconquistare e un infortunio non deve

tagliare fuori nessuno dal palcoscenico dell’esistenza. Un ringraziamento

a Patrizia Mirigliani e a Tiziana Luxardo per aver creduto in questo progetto.
Fonte: ANMIL   www.anmil.it


Scarica il file in formato PDF

 

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti del sito. Info OK